Sorbolo in breve

Sorbolo non è una cittadina d’arte e la sua storia non ha riscontro eclatante nell’architettura urbana o militare dei tempi passati: poche anche se non indifferenti, sono le tracce che l’uomo ha lasciato.
La sua storia, è scritta soprattutto sul territorio, nella sua regolamentazione idraulica ed agraria, nella compravendita di terreni e prodotti, nelle coltivazioni che si sono succedute, nelle vie che lo attraversano, nei ponti sull’Enza.
Il primo documento in cui si cita “Sorbulo” è dell’anno 835 a firma della regina Cunegonda per la costituzione della dote del Monastero di S. Alessandro.

Nel 1806 Sorbolo è stato istituito come Comune all’interno di un riassetto politico-territoriale voluto da Napoleone che operò un radicale cambiamento istituzionale nominando “Maire”, aggiunti e consiglieri.

Attribuì ai Comuni territori e funzioni quali la sanità e l’istruzione, l’uomo del popolo divenne “cittadino” con diritti e doveri: era nato il “Comune Moderno”.

Oggi Sorbolo è conosciuto come realtà dinamica sostenuta da una rete capillare di servizi al cittadino, caratterizzata da comode vie di accesso e da un tessuto produttivo formato da piccole e medie aziende tecnologicamente avanzate.

Sorbolo è in grado di coniugare un ambiente rilassante, tipico della campagna, con la comodità di accesso alla città. Gli standard urbanistici (parcheggi, strade, verde pubblico) contribuiscono a determinare un buon livello di "qualità della vita".
Sorbolo ha una delle biblioteche più moderne della provincia con dotazione multimediale e settore infanzia che organizza annualmente una stagione ricca di eventi culturali e ricreativi.

Una delle prerogative del paese è quella di avere un volontariato consistente ed attivo. Ed è proprio grazie a questa presenza che è possibile vedere realizzate decine di manifestazioni lungo tutto il corso dell'anno.

Merita una citazione a parte il settore "no profit" socio-sanitario per la presenza di tre sodalizi, Avis, Cri e Aido, che stanno offrendo uno splendido esempio di volontariato maturo e consapevole con grande capacità di organizzazione e gestione dei servizi di assistenza , prenotazione , prelievo e raccordo con l’azienda ospedaliera di Parma, senza trascurare solidarietà e dedizione al prossimo in difficoltà.

L’azione dell’Amministrazione e rivolta a migliorare i servizi scolastici e sportivi esistenti ed a creare le condizioni per un equilibrato sviluppo del territorio, attraverso una programmazione urbanistica attenta agli spazi e alle dotazioni di un ambiente urbano di tipo europeo.